X PER GARANTIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIES
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy ACCETTO
Filtri
Città
Tipologia
Provincia
Superficie
Non riesci a trovare quello che stai cercando?
Soluzioni interni
CASCINA ROVAGNATI Casatenovo Via Dante Alighieri

Vicino alle bellezze del Parco del Curone, con una visuale privilegiata su Montevecchia, l'antica Cascina Rovagnati è dotata di innovative soluzioni ecologiche, volte al miglior risparmio energetico possibile.
Ogni appartamento dispone di impianti di riscaldamento e raffrescamento con pannelli radianti a pavimento, impianto di deumidificazione, serramenti in legno massello con quadruplo vetro. I bagni dispongono di vasca o doccia e un sistema di riscaldamento dell’acqua che usufruisce di pannelli solari di ultima generazione.
Scopri di più
RESIDENZA MAGNOLIA Nibionno, Via Don Luigi Sturzo

La residenza Magnolia rappresenta l’esempio perfetto della realizzazione di un complesso abitativo che ha coniugato il risparmio energetico con spazi ben organizzati, finiture di prima qualità e attenzione ai dettagli. La soluzione ideale per la vostra casa di domani.
Scopri di più
RESIDENZA SAN MARTINO Schiavi SpA mette a disposizione la propria competenza per supportare i clienti nell'organizzazione degli spazi interni della casa, in accordo con le loro necessità funzionali ed estetiche. Le soluzioni d'interni che abbiamo specificamente progettato per la Residenza di Lecco San Martino sono proposte ad altissimo valore aggiunto in termini di stile, colori, arredamento e performance, pensate per mettere in risalto i numerosi dettagli di pregio degli appartamenti: vi proponiamo un interior design di eccellenza a completamento della vasta gamma di servizi offerti dalla nostra azienda. Scopri di più
RESIDENZA MAGNOLIA Nibionno, Via Don Luigi Sturzo

La residenza Magnolia rappresenta l’esempio perfetto della realizzazione di un complesso abitativo che ha coniugato il risparmio energetico con spazi ben organizzati, finiture di prima qualità e attenzione ai dettagli. La soluzione ideale per la vostra casa di domani.
Scopri di più
SOMMA CENTER Somma lombardo, Via Vignola

In posizione centrale, alle spalle del Castello, nell'elegante contesto della Residenza Somma Center di Somma Lombardo, disponiamo di appartamenti e negozi di diversa metratura.
Questi spaziosi appartamenti vi consentiranno di disporre l’arredamento nel modo che più vi compiace, per creare una casa completamente personalizzata e fatta su misura per le vostre esigenze.
Scopri di più
RESIDENZA ANTICA FORNACE Carnate, Via Fornace

Le nostre tante soluzioni d’interni mettono in luce come il fascino della Residenza emerga appieno sia con palette colori orientate al bianco e al minimalismo, sia alle nuances e alle tonalità più forti, osate, originali.
I materiali naturali come il legno esaltano appieno l’atmosfera di Residenza Antica Fornace: parquet, mobili e complementi d’arredo offrono calore, e sembrano avvolgere gli abitanti in un abbraccio familiare.
Scopri di più
CASCINA ROVAGNATI Casatenovo Via Dante Alighieri

Vicino alle bellezze del Parco del Curone, con una visuale privilegiata su Montevecchia, l'antica Cascina Rovagnati è dotata di innovative soluzioni ecologiche, volte al miglior risparmio energetico possibile.
Ogni appartamento dispone di impianti di riscaldamento e raffrescamento con pannelli radianti a pavimento, impianto di deumidificazione, serramenti in legno massello con quadruplo vetro. I bagni dispongono di vasca o doccia e un sistema di riscaldamento dell’acqua che usufruisce di pannelli solari di ultima generazione.
Scopri di più
134519
SORRISI DEI CLIENTI
168483
MQ GIARDINI
150
PROFESSIONISTI ALL'OPERA
557600050
MATTONI POSATI
BLOG
Il restauro di Palazzo Ferlendis a Lovere: il progetto degli interni Siamo ormai giunti quasi al termine del lungo percorso che, nel corso dei mesi, ci ha portato ad esplorare passo dopo passo l’interessante processo di riqualificazione dello splendido edificio storico di Palazzo Ferlendis, a Lovere. Un’opera di monumentale importanza architettonica e culturale che ci ha visti coinvolti in prima persona, permettendoci di contribuire attivamente al restauro di un edificio che ha fatto la storia del suo territorio. Finora ci siamo occupati degli aspetti che hanno riguardato le fondazioni, la struttura e la “pelle” esterna dell’immobile – ossia intonaciemurature. Lo abbiamo fatto mostrando come, attraverso un attento lavoro di progettazione e realizzazione, sia stato possibile restituire a nuova vita il Palazzo, rendendolo un luogo sicuro, decoroso e moderno e mantenendo al contempo inalterato il suo DNA più profondo. Oggi vi illustreremo invece brevemente il nostro progetto per gli interni dell’edificio, identificando gli interventi che sono stati messi in opera col fine ultimo di rendere Palazzo Ferlendis un luogo nuovamente vitale e confortevole. Storicamente, il piano terra del Palazzo era lo spazio destinato al commercio e alle varie attività produttive che nel tempo hanno rappresentato il vero fulcro della struttura. Proprio in considerazione di questo, l’opera di restauro ha preferito non tradire l’antica destinazione d’uso e si è limitata invece a riadattare gli ambienti esistenti, rendendoli idonei a ospitare diverse tipologie di attività. Una farmacia, un centro medico, un centro benessere e vari negozi di cosmetica hanno trovato spazio nei sontuosi ambienti del pianterreno e del primo piano. Il team dell’impresa ha lavorato in modo attento e calibrato per soddisfare le esigenze dei vari clienti, oltre che le personalizzazioni richieste dalle specifiche attività, dando vita a spazi fruibili e adattabili sia alle esigenze attuali che a quelle future. In conclusione, restaurare un edificio storico e snaturarlo sono concetti in completa nemesi tra loro. Un corretto processo di riqualificazione dovrebbe sempre tenere in grande considerazione “l’anima naturale” della struttura e il suo significato più intrinseco, senza distruggerlo quanto piuttosto riadattandolo ai fisiologici cambiamenti dei tempi. Nel caso di Palazzo Ferlendis, il processo strategico che è stato alla base del restauro degli ambienti esterni si è rivelato relativamente fluido: da sempre, l’edificio ha ospitato il cuore pulsante del suo territorio. Certamente le attività sono mutate nel tempo, ma non l’intensa vitalità ed energia che le contraddistingue.
Casa Schiavi: tutti i vantaggi di una vendita diretta e di una consulenza a 360°, in pre e post-vendita Sono numerose le ragioni per cui Schiavi Spa opera con successo sul territorio lombardo sin dal 1850. Ogni giorno, veniamo scelti dai nostri clienti non soltanto per la grande cura e la massima qualità che poniamo nella realizzazione di ogni progetto immobiliare, ma anche perché abbiamo dato vita a una rete di serviziaccessori che ci rende gli unici interlocutori durante l’intero processo di acquisto. Siamo ben consapevoli che acquistare una casa rappresenti una delle prospettive più delicate e importanti della vita di una persona o di una famiglia. Il nostro obiettivo è, da sempre, quello di garantire ai nostri clienti il massimo comfort e pensiamo che questo tipo di tranquillità dovrebbe essere raggiunta già nelle fasi che precedono l’acquisto dell’immobile. Qualunque azione e momento legato a una casa ne definisce l’importanza nella nostra vita: dalla prima visita all’ispezione approfondita dell’avanzamento lavori, dalla definizione dell’interior design al supporto consulenziale, dal rogito al trasloco, sino alla quotidianità e alla routine che accompagneranno poi il nostro futuro. Per raggiungere questo scopo e affrontare ogni momento con la massima serenità, abbiamo deciso di accompagnare i nostri clienti passo passo, direttamente e personalmente, offrendo loro un volto e una voce con cui potersi interfacciare con fiducia, e un’esperienza e una competenza in grado di dissolvere ogni dubbio, perplessità o preoccupazione. hbspt.cta.load(3786805, 'e712d3bd-c715-45de-80f1-32a06e0e5a60', {}); Ecco come ci occupiamo di voi. Fase 0: la consulenza | Il livello di competenza che noi di Schiavi Spa abbiamo maturato in oltre un secolo di attività ci permette di offrirvi un altissimo livello di consulenza durante ogni singola fase di progetto. Le nostre radici, fortemente ancorate al territorio nel quale operiamo, ci aiuteranno a proporvi sempre la soluzione migliore in termini immobiliari e ambientali, grazie a una comprensione profonda e puntuale delle vostre esigenze abitative – siano esse orientate alla massima tranquillità offerta dall’estrema provincia o alla comodità dei tanti servizi presenti in città. Per noi, una soluzione immobiliare completa deve necessariamente includere anche questo aspetto. Fase 1: la progettazione | Quanto è importante che la vostra casa sia realizzata in modo personalizzato? Considerato che le vostre esigenze sono uniche e diverse da quelle di chiunque altro, la risposta può essere una soltanto: moltissimo! Ecco perché progettiamo tutti i nostri immobili in ogni singolo step, a partire dalle fasi preliminari fino a quelle conclusive. I nostri progetti sono tutti “chiavi in mano” e sono il risultato di un controllo assoluto e capillare su ogni aspetto della realizzazione degli immobili. In questo modo, siamo in grado di individuare immediatamente le soluzioni specifiche per le vostre esigenze, sia costruttive che abitative, dando vita a una casa su misura per voi. A livello pratico, la fase progettuale preliminare include tutti i necessari studi di fattibilità, l’analisi dei dati di progetto, la definizione delle specifiche tecniche dell’immobile che realizzeremo, la stesura delle rappresentazioni planivolumetriche, l’analisi del sito e la definizione del layout. Oltre a questo, vanno poi considerate la progettazione architettonica e strutturale di tutte le opere interne ed esterne e la stesura dei capitolati d’appalto e dei computi metrici per la stima dei lavori. Fase 2: la costruzione | Il core business della nostra azienda risiede naturalmente nella costruzione diretta di edifici civili e industriali, sia pubblici che privati. Quale che sia la tipologia d’immobile oggetto dei nostri progetti, l’obiettivo rimane sempre identico: vogliamo contribuire attivamente all’innalzamento degli standard qualitativi del mercato immobiliare attraverso la realizzazione di soluzioni di eccellenza. Questo, nella pratica, significa che ogni immobile costruito da Schiavi Spa è un ottimo immobile, studiato in ogni minimo dettaglio e particolarmente orientato al massimo risparmio energetico. Le nostre case non sono soltanto belle da vedere, ma anche confortevoli da abitare: sono progettate e costruite per accompagnarvi ogni giorno della vostra vita. In più, siamo orgogliosi dell’attenzione che prestiamo all’integrazione delle nostre soluzioni con l’ambiente circostante: l’opera costruttiva dovrebbe sempre fondersi in modo armonico con il contesto che la circonda. Fase 3: il design di interni | Una casa esteticamente bella quando osservata dall’esterno dovrebbe soddisfare le medesime aspettative estetiche e funzionali anche nei suoi ambienti interni. Per questa ragione ci occupiamo in modo diretto dell’interior design delle nostre soluzioni immobiliari, così da proporre ai nostri clienti case di massima qualità sotto ogni punto di vista. Il design di interni interessa non soltanto gli spazi di uso comune all’interno degli ambienti, studiati e strutturati in modo che soddisfino appieno gli aspetti pratici e funzionali del vivere quotidiano; ma anche la progettazione totalmente personalizzata del vostro appartamento per renderlo pratico, armonico, confortevole, adeguato alle vostre esigenze. Prestiamo attenzione davvero a tutto: dall’acustica al dimensionamento dei locali, dall’illuminazione alla distribuzione degli spazi, dai colori alle tecnologie. Il valore dell’estetica è insufficiente, senza la qualità di materiali e finiture. Fase 4: vendita diretta | Progettiamo, costruiamo e vendiamo direttamente tutti i nostri immobili. Questo, nella pratica, significa risparmio in termini di commissioni di agenzia (solitamente equivalenti a circa il 4% del valore dell’immobile) ma anche un supporto specifico e accurato sulle pratiche fiscali e amministrative specificamente legate alla compravendita. Vendere direttamente i nostri immobili ci permette poi di poter apportare modifiche e personalizzazioni già durante la fase progettuale, riuscendo quindi a soddisfare le specifiche richieste dei nostri clienti. Infine, la vendita diretta da parte del costruttore può comportare anche il concetto del cosiddetto “mutuo favorevole”: nella pratica, l’acquirente potrà accollarsi parte del mutuo che il costruttore aveva già concordato con la banca, generalmente con condizioni migliori di quelle riservate al privato. Avete già dato un’occhiata alle tantissime soluzioni immobiliari che abbiamo progettato e costruito in Lombardia?
Cosa c’è da sapere sulle normative per l’acquisto della prima casa? Nel momento in cui avrete deciso di acquistare la vostra prima casa, è essenziale tenere presente tutte le normative che la riguardano. Siete davvero informati e aggiornati sulle ultime novità? In questo articolo, vi aiuteremo ad avere ben chiaro tutto ciò che è necessario sapere prima di affrontare questo importantissimo passo della vostra vita. Conoscere in dettaglio tutte le normative relative all’acquisto della prima casa non soltanto vi permetterà di completare una compravendita a regola d’arte, priva di rischi e molto più serena, ma anche di risparmiare sull’acquisto dell’immobile tramite l’applicazione di un’aliquota fiscale ridotta pagata sull’imposta di registro, ipotecaria e catastale. In questo senso, però, è importante ricordare che ciò può avvenire soltanto nel rispetto di specifici requisiti e dichiarazioni da rendere nell’atto notarile. L’acquisto della prima casa, come è noto, è sottoposto a un beneficio fiscale che comporta l’applicazione di un’imposta di registro ridotta (del 2% anziché del 9%), dell’IVA (del 4% anziché del 10%) e di imposta ipotecaria e catastale in una misura fissa di 200 euro. Cominciamo col chiarire innanzitutto chi può usufruire dell’agevolazione sull’acquisto della prima casa. Secondo quanto introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, anche chi al momento dell’atto notarile possiede già un immobile potrà richiedere l’applicazione dei benefici della prima casa, che prevedono il pagamento di un’imposta di registro pari al 2% invece che del 9%. La conditio sine qua non è però rivendere l’immobile entro un anno dalla data del rogito dell’abitazione acquistata con le agevolazioni. Se questo non dovesse avvenire, si perderanno le agevolazioni usufruite per l’acquisto del nuovo immobile, e si dovranno poi pagare maggiori imposte con relativi interessi, oltre che una pesante sanzione del 30%. Inoltre, chi procede alla vendita dell’immobile acquistato con le agevolazioni e ne acquista un altro entro un anno in presenza delle condizioni per usufruire dei benefici “prima casa”, ha diritto a un credito d'imposta pari all'imposta di registro o all'Iva pagata per il primo acquisto agevolato. Va poi ricordato che le agevolazioni per l’acquisto della prima casa possono essere applicate sia per gli acquisti effettuati da imprese e da privati che per quelli basati su successioni e donazioni, e che riguardano anche la nuda proprietà, l’abitazione, l’uso e l’usufrutto di un’unità immobiliare non di lusso. hbspt.cta.load(3786805, '5d0631fa-b9df-4eee-b7ea-7c190f3304ab', {}); In termini specifici e dettagliati, la normativa relativa alle agevolazioni sulla prima casa è stata ripresa in mano più e più volte dal governo, tanto da essere stata oggetto di numerosi interventi legislativi. Se avete la curiosità di conoscere ogni aspetto delle singole disposizioni, dovrete fare riferimento a specifiche leggi e decreti in materia. Per comodità, ve li riportiamo a seguire: D.M. del Ministero dei Lavori Pubblici del 2 agosto 1969; Legge n. 168/1982; Legge n. 118/1985; D.p.r. n. 131/1986; Legge n. 415/1991; Decreti legge n. 14/1992, 237/1992, 293/1992, 348/1992, 388/1992 e 455/1992; Legge n. 75/1993; Legge n. 243/1993; Legge n. 133/1994; Art. 3, comma 131, della legge n. 549/95; Legge n. 448/1998 (finanziaria 1999); Art. 7, comma 6, della legge n. 488/99 (finanziaria 2000); Risoluzioni Agenzia delle Entrate n.19/2001. n.38E del 12/8/05,n.31/E e 32/E del 16/2/06; D.lgs. n. 175/2014, art.33 ess. (c.d. decreto sulle semplificazioni fiscali); Circolare Agenzia delle Entrate n.31 del 30/12/2014 (casi di esclusione in base alla categoria catastale); Circolare Agenzia delle Entrate n. 17/E del 24 aprile 2015; Legge n. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016); Legge n. 232/2016 (Legge di Stabilità 2017). Tornando alle spiegazioni pratiche, riassumiamo quali sono i requisiti per poter ottenere le agevolazioni appena esposte: L’abitazione o l’immobile dovrà avere destinazione abitativa e non di lusso, ossia non dovrà rientrare nelle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici) L’immobile dovrà trovarsi nel Comune in cui l’acquirente abbia già la residenza o nel quale intenda stabilirsi entro 18 mesi dall’acquisto; in alternativa, potrà essere ubicato nel Comune nel quale l’acquirente svolga la propria attività L’acquirente non dovrà essere titolare, né esclusivo né in comunione con il coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di altra casa di abitazione nel comune dove è situato l'immobile acquistato L’acquirente non dovrà neppure essere titolare, neppure per quote di comproprietà o in regime di comunione legale, in tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, anche nuda, o di diritti reali di godimento su altra casa di abitazione acquistata dall'acquirente o dal coniuge con le agevolazioni "prima casa" Qualunque mendacità relativamente ai requisiti che vi abbiamo appena elencato porterà invariabilmente alla decadenza dell’agevolazione. Infine, riteniamo opportuno specificare che l’ottenimento delle agevolazioni prima casa non è affatto vincolato al fatto che l’immobile acquistato diventi poi l’abitazione principale dell’acquirente: in effetti, una prima casa può essere anche un’abitazione affittata o da affittarsi dopo l’acquisto. Allo stesso modo, il bonus prima casa 2017 può essere applicato anche nei casi di successioni o donazioni con imposta ipotecaria e catastale equiparata a quella degli acquisti dalle imprese costruttrici (200 euro).
Non riesci a trovare quello che stai cercando?
Chiamaci
+39 039 60 21 291