Il risparmio energetico dovrebbe essere una priorità in ogni famiglia per una serie di motivi imprescindibili: non soltanto le abitudini domestiche virtuose influiscono positivamente sull’impronta ecologica che lasciamo nell’ambiente, e dunque sull’ecosostenibilità, ma garantiscono anche consumi più ridotti e, dunque, bollette più leggere.

Risparmiare energia in casa è semplice ed è soltanto questione di buona pratica: ve lo dimostriamo con cinque simpatici video che vi illustrano le principali modalità attraverso cui, tutti insieme, potremo ridurre le spese e rispettare di più il pianeta.

Pronti? Cominciamo!

Attenzione agli elettrodomestici

La scelta degli elettrodomestici meno inquinanti è essenziale per risparmiare energia: se dovete sostituire il frigorifero, la lavatrice, la caldaia e via discorrendo, favorite sempre l’acquisto di elettrodomestici in classe A o superiore. Se, d’altro canto, per il momento pensate di mantenere quelli che avete in casa, il nostro suggerimento è di non abbassare mai la temperatura del frigo al di sotto dei 3 gradi, e di ricordare di sbrinare il freezer a intervalli regolari: lo sapevate che l’accumulo di ghiaccio funziona da isolante e fa aumentare i consumi di energia?

Le luci di casa

Le vecchie lampadine a incandescenza sono ormai fuori moda… perché continuare ad acquistarle? Tenete sempre presente che i consumi di luce più gravosi sono da attribuirsi proprio a questo genere di prodotto. Ecco perché è essenziale prediligere l’acquisto di lampadine a basso consumo: il risparmio che possono garantire in bolletta può arrivare fino al 90%! Senza contare che durano fino a dieci volte di più rispetto alle lampadine tradizionali e consumano ben un quinto di energia in meno.

Termostato usato con intelligenza

Il termostato di casa va gestito in modo intelligente dodici mesi l’anno, non soltanto durante l’inverno. Anche quando il caldo estivo si fa particolarmente opprimente, ricordate che il termostato del vostro condizionatore non dovrebbe mai essere impostato al di sotto dei 26 gradi: non soltanto i consumi aumenterebbero, ma anche la vostra salute non ne guadagnerebbe a causa dell’escursione termica tra interno ed esterno. E durante l’inverno? Quando fa molto freddo, la temperatura di casa non dovrebbe comunque mai superare i 20 gradi. Un’ultima curiosità: lo sapevate che, abbassando il termostato di un solo grado, potete arrivare a risparmiare in bolletta circa cento euro l’anno?

Lavatrice in turno di notte

Può essere comodo utilizzare la lavatrice durante il giorno, certo, ma farla funzionare di notte ha molti vantaggi in più: la maggior parte delle società che forniscono energia elettrica prevede di norma piani tariffari più convenienti in fascia notturna o serale. Programmate la partenza del ciclo di lavaggio prima di andare a dormire: la mattina dopo, il bucato sarà pronto per essere steso e voi avrete risparmiato denaro.

Spegnere sempre ciò che non si utilizza

In quest’epoca costantemente connessa e ipertecnologica è facile dimenticarsi la TV accesa, il cellulare collegato al caricabatterie, il computer connesso… Tuttavia, queste cattive abitudini non fanno bene né all’ambiente né al portafoglio. Spegnete sempre tutto ciò che non utilizzate! Evitate di lasciare elettrodomestici in stand-by e favorite invece lo spegnimento vero e proprio. Infine, un’ultima curiosità di cui non tutti sono al corrente: lo sapevate che il caricabatteria dello smartphone continua a consumare energia anche quando il telefonino è scollegato? Staccate la presa!