Nella scelta d’acquisto di un’abitazione, di importanza fondamentale devono necessariamente essere considerate le tecnologie che contraddistinguono l’immobile. Una decisione attenta e calibrata in questo senso porta con sé una serie di innegabili vantaggi, primo fra tutti quello di un concreto risparmio energetico e dunque, di fatto, bollette più leggere.

Una casa costruita con tecnologie all’avanguardia non è soltanto una struttura che si riscalda meglio d’inverno o che si mantiene più fresca d’estate, ma in generale anche più sicura, più performante, più ecosostenibile, più confortevole, meno soggetta a opere di manutenzione straordinaria e, spesso e volentieri, persino esteticamente più bella.

Ma quali sono le tecnologie all’avanguardia che andrebbero considerate di primaria importanza nella scelta di un immobile?

La premessa da fare è che la qualità costruttiva di una casa si concretizza, in generale, nell’adozione di soluzioni sia tecnologiche che impiantistiche basate sulle ultime innovazioni in campo edile ma anche sull’esperienza e sulla competenza del costruttore. Sin dal momento della progettazione, tali soluzioni possono essere tenute in considerazione a livello empirico per poi concretizzarsi a livello pratico durante la fase costruttiva, in modo da dare vita a una soluzione realmente a regola d’arte.

Schiavi S.p.A test località brianzola

Una casa caratterizzata da alta qualità costruttiva sarà dunque contraddistinta da una serie di plus specifici, quali ad esempio:

  • Il risparmio energetico: è il risultato di interventi caratterizzati da una massima efficienza energetica sia attiva che passiva e tiene sempre più in considerazione l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. Si concretizza in un risparmio economico reale e in un maggiore comfort abitativo.

  • La sostenibilità ambientale: è ora più che mai importante costruire rispettando il più possibile l’ambiente. Questo tipo di approccio è, tra l’altro, fortemente legato anche alla qualità dell’abitare. Una casa ambientalmente sostenibile ha poi l’innegabile vantaggio di mantenere un valore elevato nel tempo.

  • L’isolamento termico: operare in modo tale da garantire all’edificio la migliore coibentazione possibile, ossia un reale risparmio energetico passivo, significa dare vita a una struttura che consumerà meno combustibile e, contemporaneamente, garantirà un comfort abitativo decisamente migliore.

  • L’isolamento acustico: una casa in cui è possibile assaporare quiete e silenzio è una casa in cui si vive meglio. Dal momento che l’inquinamento acustico è un problema sempre più reale, altrettanto importante deve essere costruire edifici capaci di garantire comfort anche sotto questo punto di vista. Il benessere acustico deve essere considerato sia tra abitazione ed esterno che tra appartamento e appartamento, ed è il risultato dell’impiego di materiali dalla stratigrafia sempre più performante ed evoluta.

  • La sicurezza: anche l’aspetto della sicurezza è chiaramente di massima importanza nell’ampio concetto dell’avanguardia costruttiva. Nella pratica, esso comporta l’adozione di soluzioni quali gli ingressi blindati antieffrazione, i vetri stratificati, la predisposizione dell’impianto di allarme perimetrale e volumetrico. Una casa sicura genera tranquillità per chi la abita.

  • Garanzia antisismica: un edifico in grado di resistere in modo efficace a un terremoto è fonte di serenità per chi lo sceglie. In questo senso, le soluzioni tecnologiche applicabili sono numerosissime, e interessano praticamente l’intera costruzione: dalle fondamenta al tetto, dalla muratura alla struttura in cemento armato, sino alle pareti divisorie interne.

Quali sono altri aspetti che, a vostro avviso, rendono una casa tecnologicamente all’avanguardia? Raccontatecelo nei commenti!