Cosa ispirerà l’architettura di domani o, meglio ancora, quali sono le tendenze architettoniche attuali che permarranno anche nel prossimo futuro?

Gli stilemi costruttivi lombardi, preziosa epitome di una fusione tra funzionalità ed estetica tradizionale, sembrano senza dubbio destinati a restare tanto che, non a caso, sono sempre più numerosi gli interventi di recupero di fabbricati rurali dismessi.

L’obiettivo non è soltanto mantenere inalterato l’impatto visivo incredibilmente affascinante che è tipico di queste costruzioni, ma anche di dotarle delle tecnologie più moderne e performanti per incrementare “must” attuali come qualità dell’abitare e risparmio energetico. Il tutto, integrando gli edifici nel contesto paesaggistico nel quale sorgono.

E anche laddove l’architettura preveda l’edificazione di nuove costruzioni, la tendenza è guardare e apprendere dal passato, quantomeno in termini di stile, distribuzione e ampiezza degli spazi interni, fruizione dei percorsi tra indoor e outdoor.

Nuovamente, gli stilemi costruttivi lombardi tradizionali rappresentano un esempio importante da prendere come riferimento.

Gli obiettivi dell’architettura “nuova” che guarda al passato

La nuova architettura che si ispira al design tradizionale tipico dei cascinali fuori dalla città ha principi fondanti molto chiari: il rispetto della costruzione, espresso attraverso un’accurata ricerca e selezione dei materiali; il rispetto del paesaggio, tradotto nell’integrazione più adeguata dell’edificio nel contesto naturale; il rispetto delle esigenze contemporanee dell’abitare, che vede centrali e in stretta comunicazione sia l’uomo che la natura.

In questo senso, il territorio in cui si costruisce andrà studiato e compreso con la massima attenzione, considerandolo esattamente per quello che è: non semplicemente un luogo in cui erigere un fabbricato, ma un sistema complesso e articolato, fatto di elementi fisici ma anche di relazioni spaziali, sociali, storiche, culturali, simboliche. In sintesi, il territorio è il risultato dell’opera non del singolo ma della comunità in cui il singolo opera, e come tale andrà gestito.

Mantenere quindi elevato il livello di autenticità degli edifici che vanno a incastonarsi all’interno del paesaggio è condizione essenziale: la costruzione dovrà integrarsi e operare in sinergia con tutto ciò che la circonda, dagli edifici agricoli alle strade, dai campi ai corsi d’acqua.

Per operare al meglio, il costruttore dovrà quindi necessariamente imparare a conoscere l’ambiente in cui desidera lavorare, non soltanto in termini concreti, ma anche di storia, cultura e significato simbolico. Soltanto in questo modo un nuovo edificio ispirato ai tradizionali stilemi lombardi sarà realmente in grado di integrarsi nel complesso intreccio stilistico, costruttivo e culturale che lo accoglie.

Si tratta di un approccio che non può in alcun modo essere trasceso, poiché è il solo capace di creare il cosiddetto “senso del luogo”, ossia la percezione di riconoscere l’ambiente in cui si vive, sia in termini di paesaggi ordinari che eccezionali.

Schiavi Spa, che da sempre riconosce il valore del territorio sia nei suoi beni materiali che immateriali, realizza da tempo opere in Lombardia tenendo presente proprio questa filosofia orientata all’assoluta valorizzazione e partecipazione al processo di conservazione dei luoghi.

Gli esempi pratici disponibili in questo senso sono davvero numerosi, ma ne proponiamo due.

Residenza Antica Fornace, a Carnate, è completamente immersa nel Parco del Molgora e sorge sulle ceneri dell’antica fornace di laterizi un tempo presente nell’area. Non è semplicemente una residenza, ma un vero e proprio borgo che reinterpreta gli stilemi architettonici tipicamente brianzoli senza, al contempo, trascendere dalla tecnologia più attuale: è infatti il primo in zona a essere interamente concepito per un concreto risparmio energetico.

Cascina Rovagnati, a Casatenovo, sorge vicinissima allo splendido Parco del Curone e vanta una visuale privilegiata sul borgo di Montevecchia. Il progetto, eccezionale nella sua unicità, ha comportato la ricostruzione dell’antica cascina omonima, e dell’integrazione dell’elemento architettonico con le più innovative soluzioni tecnologiche, così da garantire agli abitanti un sensibile e reale risparmio energetico e un marcato rispetto per l’ambiente.

Schiavi Spa è sempre disponibile per accompagnarti in una visita dedicata presso il cantiere di tuo interesse. Entra in contatto con i nostri professionisti per ricevere subito una consulenza sulle tue esigenze abitative.